Inter in finale: Mourinho e Moratti scandalizzati?

Premetto subito che non mi piace parlare di calcio, ma in questa occasione vorrei dire un paio di cose. L'inter ha superato il Barcellona e giocherà la finale di Champions League a Madrid. Il genio di Mourinho ha inventato un nuovo modulo per la partita di ritorno ed i guerrieri in campo sono risciti ad ottenere il risultato voluto. Ma dove sono finiti Moratti e Mourinho scandalizzati per ogni fallo laterale dato alla squadra avversaria? Dove sono finite le polemiche per gli errori arbitrali che falsano le partite?

 Ed anche i giornalisti, che giustamente ancora discutono del torto subito dalla Fiorentina che gli è costata l'eliminazione dal torneo, perchè ora non dicono nulla ma anzi esaltano il gioco dell'Inter. Ebbene, mi chedo, cosa sarebbe stato se nella partita di Milano l'arbitro avesse concesso un clamoroso rigore a favore del Barcellona? Sarebbe finita 3 a 2 ed ora il Barcellona sarebbe in finale. E poi mi chiedo ancora: cosa sarebbe successo se l'arbitro avesse annullato il gol di Milito? Bhe allora sarebbe finita 2 a 2 e l'Inter avrebbe dovuto giocarsi la partita di ritorno. Certo avremmo perso l'invenzione di Mourinho: il nuovo modulo 5-5-0. Bel modulo. E non si dica che vi è stato costretto dall'espulsione di Motta, anhe nei primi minuti il modulo era stato lo stesso. E così l'Inter va in finale e, sia chiaro, ne sono contento, se non altro perchè almeno l'Italia guadagnerà punti nella classifica della Uefa non perdendo la quarta squadra in Champions. Certo ma l'arrembante Barcellona ha di che recriminare. Già perchè mi chiedo ancora: come sarebbero andate le cose se l'arbitro avesse giustamente concesso il secondo gol del Barcellona nella partita di ritorno. Una beffa dell'ultimo minuto certo, ma penso che nessuno che sia in buona fede possa dire che quel gol era da annullare perchè il fallo di mano era inesistente. E quindi torno a porre la domanda iniziale: perchè questa volta Moratti e Mourinho non si sono scandalizzati per una partita-un torneo-una stagione falsati? Sono sempre per la regolarità o solo quando conviene? E la stessa cosa chiedo per le decine di giornali italiani: non hanno anche questi errori falsato la competizione. Almeno avessero corcato di salvare la faccia, ma addirittura negare che ci siano stati errori. Ma ora godiamoci la finale. 

Passaporto: rilascio, rinnovo e duplicato

Il passaporto è un documento che autorizza a recarsi in paesi esteri. Per ottenerlo è necessario presentare una specifica domanda. L'ufficio deputato al rilascio del documento è il Commissariato della Poliza di Stato ma, nei luoghi dove non sono presenti, può essere presentata presso le Stazioni dei Carabinieri o presso gli uffici del Comune di residenza. è anche possibile presentare richiesta presso gli uffici postali abilitati (che possono essere individuati dal sito di Poste Italiane).

Carte di credito e bancomat: furto, smarrimento e clonazione

Oramai le banconote si utilizzano sempre meno grazie alla comodità e la sicurezza raggiunta per i pagamenti a mezzo carta di credito e bancomat. Ma le sorprese sono sempre dietro l’angolo e può sempre capitare di subirne il furto o smarrirle. In questo caso la prima cosa da fare è contattare il servizio clienti attraverso i rispettivi numeri verdi (sono indicati alla fine del post) e chiederne l’immediato blocco.

I terremotati sono tutti uguali?

Succede che il 06 aprile 2009 la terra trema e fa tremare strade, palazzi, quartieri città e… le nostre vite. Le fa tremare così forte e per così tanto tempo che nessuno può stare nel luogo più sicuro che ha nella vita: la sua casa. E succede che lo Stato, doverosamente credo, mette a disposizione soluzioni di emergenza per vivere. Allestisce tendopoli, ti ospita in case o alberghi. E tutto questo ha un costo. Per L’Aquila la sistemazione in albergo è costata, ed i alcuni casi costa ancora, circa €.50,00 al giorno (anche €.58,00). Così lo Stato, anche in questo caso giustamente credo, ti dice “Se ti sistemi da solo ti do una somma al mese, così tu riesci a tirare avanti ed io risparmio”.

carta di identità: come, dove e quando.

La carta di identità è il principale documento per l'identificazione di una persona, contenendo tutti i dati necessari (nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo, professione, stato civile e fotografia). Per ottenerla è necessario effettuare una richiesta al Comune. La possono ottenere tutti i cittadini residenti in Italia che abbiano compiuto il 15° anno di età, anche se stranieri o apolidi.

Quando una banconota si rovina...

Le banconote. Preziose ed a volte fragili. A chi non è mai capitato di ricevere come resto delle banconote danneggiate o con messaggi di vario genere, di averle dimenticate in tasca prima di fare la lavatrice, di strapparle accidentalmente. Ed in questi casi abbiamo irrimediabilmente perso quel denaro? Certo che no. Non sempre almeno. Infatti è possibile sostituirle presso una filiale della Banca d'Italia. Come?

Documenti: cosa sono e a cosa servono


caridentitaSappiamo tutti quali sono i nostri documenti? Sicuramente si, ma forse non tuti sanno che vi è una differenza tra i documenti di identità e quelli di riconoscimento. E a cosa servono? Andiamo a vedere.
Innanzitutto i documento di identità sono quelli che hanno come finalità principale quella di dimostrare appunto l'identità di una persona. Ovviamente il documento di identità principale è la carta di identità, ma ad essa sono equiparati tutti quei documenti munii di fotografia rilasciati dallo Stato italiano o da altri Stati.

i post più visti

Accordi Sottovoce

Translate