Passaporto biometrico: caratteristiche e rilascio

passaporto

Ormai è entrato in vigore in molte nazioni europee ed anche in Italia passaporto biometrico è diventato realtà. Quello che caratterizza il nuovo documento indispensabile per l’espatrio è la presenza di un microchip all’interno del quale vengono memorizzati i dati dell’intestatario. A prima vista è molto simile al precedente ed è riconoscibile da questo per un simbolo dorato posto sul fondo della copertina.
All’interno del microchip verranno salvati i dati anagrafici e biometrici (ossia le caratteristiche fisiche), la fotografia, le impronte digitali ed anche la firma del titolare. Questo dovrebbe aumentare notevolmente la sicurezza del documento, che come ogni novità basata sulla tecnologia, viene definito impossibile da falsificare.
Per ottenerne il rilascio sarà dunque necessaria e obbligatoria l’acquisizione delle impronte digitali, operazione che sono autorizzate a fare per questa finalità solo i Commissariati di Polizia e le Questura e pertanto sarà necessario recarsi presso tali uffici per ottenerne il rilascio. In realtà il termine impronte digitali non è estremamente corretto, in quanto l’acquisizione riguarderà solamente il dito medio di entrambe le mani.
I dati relativi all’intestatario non andranno ad alimentare alcuna banca dati e non saranno in alcun modo conservati, ma saranno trasferiti esclusivamente sul microchip contenuto nel documento
Per motivi motivi di estrema gravità potrà essere rilasciato un passaporto temporaneo, privo dei suddetti requisiti, che avrà una validità massima di un anno.
Per facilitare il rilascio del passaporto biometrico è stato attivato un servizio online gratuito, raggiungibile a questo indirizzo web della Polizia di Stato, attraverso il quale è possibile presentare la richiesta per il rilascio. Attraverso tale servizio si potrà compilare la domanda direttamente tramite internet dopo aver effettuato la registrazione al sito, totalmente sicuro dal momento che è stato realizzato dalla zecca dello Stato e dalla Polizia di Stato. Si potrà anche scegliere data, ora e luogo per la consegna della documentazione necessaria e per la rilevazione delle impronte digitali, evitando così lunghe file e razionalizzando le procedure burocratiche. Al termine delle operazioni di compilazione il servizio da anche la possibilità di rappresentare eventuali urgenze per il rilascio.
Nel caso non si disponesse di una connessione ad internet e si volesse ugualmente approfittare del servizio online ci si potrà recare presso il comune di residenza o presso una Stazione dei Carabinieri muniti di codice fiscale e documento di riconoscimento in corso di validità.
Con queste nuove caratteristiche il passaporto sembra più sicuro e meno difficile da ottenere.

Ti è piaciuto questo articolo? Ti è stato utile? Allora perchè non farlo leggere anche ad altre persone? Usa i pulsanti qui sotto per condividerlo. E perchè perdere i nuovi articoli? Iscriviti ai miei feed e li riceverai in anteprima.

Nessun commento:

Posta un commento

i post più visti

Accordi Sottovoce

Translate