Come scegliere una password sicura e quali sono quelle più usate

Teniamo il nostro livello di attenzione per la sicurezza e alla privacy sempre molto alta. Abbiamo password per accendere il computer, per sbloccare il telefonino, per la carta di credito, il bancomat, la posta elettronica, iscrizione a siti internet, banca online, Facebook e ancora … ancora e ancora. La nostra memoria è messa dura prova e così ci troviamo tra la necessità di creare password sicure e quella di ricordarle, perché a cosa serve averne di supersicure se poi non le ricordiamo? Ed ecco che cadiamo nel banale. 
Perché? Semplice. Quasi tutti scelgono strade molto simili che possono essere avere password semplici, utilizzarne una per tutti i servizi o salvarle in qualche documento sul computer. Un compromesso d’altronde lo dobbiamo fare. Però tutte queste strade sono sbagliate. Si perché scegliendo una parola segreta semplice è facile che venga scoperta, utilizzando sempre la stessa se venisse scoperta saremo totalmente scoperti e salvandole sul PC è facile che qualcuno trovi il file, sia accedendo al computer stesso che utilizzando software capaci di introdursi tra i nostri file e questa non è una cosa difficile che accada.
Esistono anche servizi che consentono di salvare le nostre credenziali direttamente online. E proprio qualcuno di questi servizi stila periodicamente delle classifiche con le password più utilizzate. Ed in queste classifiche non è difficile trovarne una che ci appartenga, perché pensiamo di aver avuto un’idea geniale nello scegliere la parola “password” o perché magari siamo troppo pigri per modificare quella che è impostata dal sistema quando la compriamo (vi dice niente 123456?). La curiosità sta proprio nel fatto che moltissime persone usano le stesse parole come credenziali di accesso. Volete sapere la classifica delle parole più usate nel 2013? Eccola:

1) 123456
2) password
3) 12345678
4) qwerty
5) abc123
6) 123456789
7) 111111
8) 1234567
9) iloveyou
10) adobe123
11) 123123
12) admin
13) 1234567890
14) letmein
15) photoshop
16) 1234
17) monkey
18) shadow
19) sunshine
20) 12345
21) password1
22) princess
23) azerty
24) trustno1
25) 000000

Non sono proprio difficili vero? E allora come possiamo fare per scegliere una combinazione che sia davvero sicura? Escludendo la data di nascita, il nome di mogli, fidanzate o figli, le combinazioni che rimangono sono … infinite.  Allora cerchiamo di scegliere una combinazione che contenga numeri e lettere (magari qualcuna maiuscola) e possibilmente un carattere speciale. Se vogliamo aiutare la nostra memoria è possibile utilizzare anche la stessa parola avendo cura però di modificarne una parte per ogni servizio in cui la utilizziamo. Ad esempio potremmo scegliere la parola sogni (è solo un esempio, questa si che sarebbe facile) e poi utilizzarla per accedere ai servizi Google utilizzando sognigoogle, oppure sognibanca per la banca online, oppure sognimail per la posta, e così via. La nostra memoria sarebbe facilitata e noi potremmo essere più sicuri. E cerchiamo di vincere la pigrizia cambiando le password impostate di default. La lista che è indicata sopra, oltre che essere letta per pura curiosità, dovrebbe anche insegnarci qualcosa. Pensate veramente che una di quelle password sia sicura?

Ti è piaciuto questo articolo? Ti è stato utile? Allora perchè non farlo leggere anche ad altre persone? Usa i pulsanti qui sotto per condividerlo. E perchè perdere i nuovi articoli? Iscriviti ai miei feed e li riceverai in anteprima.

Nessun commento:

Posta un commento

i post più visti

Accordi Sottovoce

Translate